La vita spericolata di chi ama il gioco d’azzardo ( acicasino posted on novembre 6th, 2013 )

Evidentemente quando “uno” è grande ha sopravvento sulla sua “psiche” il fatto che si possa “permettere tutto”, ma proprio tutto e che tanto…. non succederà nulla: tanti campioni si sono rovinati la carriera oppure hanno fatto in modo che questa abbia avuto degli “stop violenti” dovuti appunto ad un “certo tipo di intemperanze”. Tempi addietro il fenomeno del calcio George Best del Manchester United che era un idolo aveva imboccato la strada dell’alcool, delle donne e delle costose automobili che gli avevano fatto sperperare le sue ricchezze in queste scelte: Carte Gill, notissimo player, ha voluto emulare Best in questa filosofia di vita ed ha dilapidato tutti i guadagni del poker vivendo una vita un po’ fuori dai canoni.
L’alcool ha creato a Carter grossi problemi che gli sono anche costanti due settimane di carcere per guida in stato di ubriachezza e per gli stessi motivi nel 2011 è stato cacciato dal WinStar Casinò per “intemperanze” durante un torneo live. Nel 2009 è stato accusato di truffa per un prestito mai restituito ed a causa della sua poca lucidità si iscriveva a tutti i tornei possibili riuscendo ad arrivare al termine solo in cinque occasioni sul mare di eventi al quale ha partecipato.
Carter Gill ha un innato talento per il poker ed ha guadagnato cifre astronomiche che però sono state dilapidate per sostenere le sue “cattive abitudini”
Quest’anno sembra sia “ritornato” ad essere un player di tutto rispetto e speriamo che questa “normalità” di vita duri a lungo e faccia così che il suo grande talento lo riporti a grandi traguardi e lo allontani definitivamente dalla “vita spericolata”.

COMMENTS: Comments Closed

Categories: Senza categoria

top